Alfa Romeo, la ripresa inizierà dal 2015 secondo Marchionne

Alfa Romeo 4C

Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat Chrysler, crede nella rinascita di Alfa Romeo, uno dei brand storici del mondo dei motori italiano che, nel corso del 2013, ha visto crollare le proprie vendite. Il futuro di Alfa Romeo passa però attraverso una serie di nuovi progetti che andranno ad ampliare, notevolmente la gamma del marchio, che tornerà ad essere tra i protagonisti anche in Nord America,  nel corso dei prossimi anni.

Secondo Marchionne, però, la crescita di Alfa Romeo non avrà inizio sin da subito. Ecco quanto dichiarato agli organi di stampa dall’amministratore delegato Fiat Chrysler in merito al futuro del brand italiano

“Per Alfa Romeo non ci aspettiamo miglioramenti significativi quest’anno, ma dal 2015. Il 2014 sarà un anno di transizione. Ci vorrà tempo e pazienza. Dobbiamo ristrutturare la rete di distribuzione, ne parleremo a maggio” A maggio, ricordiamo, è previsto l’annuncio del piano industriale che delineerà il futuro del brand Alfa Romeo nel corso dei prossimi anni.

Per il momento è difficile ipotizzare con precisione quali saranno le novità che caratterizzeranno il futuro di Alfa Romeo. Di certo, sappiamo già che nei prossimi mesi il brand presenterà la nuova versione scoperta dell’Alfa Romeo 4C e l’inedita Spider realizzata in collaborazione con Mazda.

In futuro, invece, Alfa Romeo dovrebbe dar vita ad una nuova berlina di segmento D, l’Alfa Romeo Giulia, che dovrebbe essere realizzata sia in versione quattro porte che in versione station wagon. All’orizzonte, inoltre, potrebbe esserci anche un’inedita ammiraglia di segmento E che potrebbe essere realizzata partendo dalla stessa piattaforma della Maserati Ghibli.

Alfa Romeo 4C