Alfa Romeo, svelato il nuovo piano industriale per i prossimi quattro anni

Alfa Romeo

Fiat Chrysler Automobiles, per mezzo del CEO Sergio Marchionne, ha finalmente reso pubblico, a Detroit, il piano industriale che caratterizzerà il futuro del brand Alfa Romeo. Il marchio italiano, che negli ultimi anni ha fatto registrare un crollo verticale delle vendite, sarà protagonista di un piano di investimenti che porterà il gruppo italo americano a mettere in gioco sino a 5 miliardi di Euro per completare il rilancio.

Il piano industriale di Alfa Romeo si articola in diversi progetti. Per prima cosa, iniziando dai segmenti bassi, a breve è prevista l’uscita di scena dell’Alfa Romeo MiTo che non sarà sostituita sino al 2018. Tra due anni, invece, dovrebbe debuttare la nuova Alfa Romeo Giulietta che avrà il compito di incrementare i volumi di vendita nel segmento C.

Nella parte finale del 2015, invece, l’azienda italiana presenterà la nuova segmento D, l’Alfa Romeo Giulia, che, l’anno dopo, sarà disponibile anche in versione station wagon. In programma, entro i prossimi quattro anni, anche due inediti crossover, di cui si parla da molto tempo, una berlina di grandi dimensioni ed una vettura dal marcato carattere sportivo.

Tante novità in arrivo anche per quanto riguarda i motori che saranno suddivisi in diverse famiglie partendo da piccole unità benzina a quattro cilindri sino ad arrivare a ben più potenti propulsori sei cilindri in grado di erogare, nella versione top di gamma, anche 500 CV.

Continuate a seguire Automobili10.it per restare in contatto con tutte le novità legate al mondo delle quattro ruote ed al nuovo piano industriale che dovrebbe permettere a Fiat Chrysler Automobiles di avviare e completare il rilancio internazionale di Alfa Romeo.

Alfa Romeo