Audi A3 2012: un passa avanti tecnologico, ecco le novità



Tocca ora all’Audi svelarci tutte le qualità tecnologiche della sua nuova proposta, ovvero l’A3. Questa terza generazione della media tedesca è pronta a fare il suo debutto  al prossimo Salone di Ginevra, evento in programma in calendario tra il 6 e il 18 marzo prossimo.

Una delle  principali novità di questo modello è l’inedito freno di stazionamento, per cui si abbandona qui il sistema ad azionamento meccanico, per passare ad un più pratico dispositivo elettromeccanico.

Di nuovo c’è qui anche il climatizzatore a controllo elettronico, ulteriormente ottimizzato e gestibile in alcune sue funzionalità direttamente dai comandi dello sterzo multifunzionale, mentre le informazioni principali vengono riportate sul display integrato nella strumentazione.

Ma quel che è più interessante, inutile nasconderlo, è il  sistema di infotainment, completamente rinnovato per merito di un singolare unione tra la tecnologia auto motive made in Germany della casa automobilistica e quella più chip della Silicon Valley. Infatti, in collaborazione con  la Nvidia Corporation, è stato realizzato un processore grafico, il Tegra2,  applicato ai sistemi multimediali della vettura che ha portato ad un’inedita e sofisticata integrazione delle immagini di Google Earth con il sistema di navigazione satellitare GPS.

Non poteva sfuggire al nuovo richiamo della tecnologia anche il  classico dispositivo MMI installato sul tunnel centrale che qui gode di una interfaccia di comunicazione e di un futuristico tasto touch che per la prima volta unisce in un unico elemento le funzionalità del touchpad e del pulsante rotante sensibile al tatto.

Sarà dunque questo il futuro dell’auto, sempre meno meccanica e sempre più elettronica? La domanda ovviamente è retorica visto che già da tempo si sta seguendo questo sentiero che magari farà storcere il naso agli amanti del grasso, dei carburatori e dei pistone ma il futuro, nel bene e nel male, è alle portiere.