Auto elettriche, le normative in Giappone



Il Giappone rischia di rimanere indietro rispetto alla Cina sia per quanto riguarda la costruzione di auto a zero emissioni, sia per quel che riguarda le normative ad esse collegate.

Toyota e Honda pensavano che l’era delle auto ibride sarebbe durata di più e che quindi l’avvento delle auto elettriche non era ancora alle porte.

Le cose però sono cambiate e i tempi sembrano essersi accelerati, soprattutto Perché l’amministrazione Obama negli Stati Uniti sta per varare delle norme molto rigide anti inquinamento.

Contemporaneamente dall’altra parte del mondo, la Cina sta accelerando lo sviluppo delle auto a zero emissioni, con incentivi per le elettriche fino a 6’800 euro. In questo modo non si passerà a Pechino per il periodo transitorio delle auto ibride.

Il passo da compiere per le case automobilistiche giapponesi è quello di rispondere alle mosse della Cina e arrivare il più presto possibile a sviluppare auto elettriche che possano competere con quelle di Pechino.