Auto usate, nuove logiche di mercato: parola agli esperti

Secondo le stime dell’analista inglese Adrian Rushmore il mercato dell’usato del 2010 e del 2011 subirà un forte calo, dovuto alla crisi delle vendite nel biennio 2008-09.

Il concetto di Rushmore è elementare: recessione nelle vendite di auto nuove uguale diminuzione temporanea del parco usato, quindi dell’acquisto di auto di seconda mano.

Diminuiscono sensibilmente le vetture usate da 1 o 2 anni di vita, e le auto di 3-5 anni di vita faranno la parte del leone nel parco usato, visto anche che tra il 2005 e il 2007 si registrò un boom di vendite.

Secondo Rushmore nel 2012 l’offerta di auto usate si ridurrà ulteriormente, anche perché gli ecoincentivi non hanno fatto altro che  aggravare il problema, visto molte delle 300mila auto rottamate in Gran Bretagna nel 2009 erano molto vecchie e quindi non hanno seguito il normale schema di sostituzione che si rinnova ogni 3-4 anni.