BMW Serie 7 restyling, i dettagli

BMW_Serie_7_my2012_01

Giunta a metà del suo ciclo vitale la BMW Serie 7 viene sottoposta ad un leggero restyling per completare un lavoro portato avanti negli anni e presentare sul mercato una vettura che rispecchi in pieno l’essenza del brand di Monaco di Baviera. La nuova Serie 7 dovrebbe fare il suo debutto in pubblico nel corso della prossima edizione del Salone dell’auto di Parigi, in programma tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre prossimi. Nonostante ciò la commercializzazione del gioiello di casa BMW dovrebbe avvenire già nel corso dell’estate prossima.

Le modifiche estetiche rappresentano solo una piccola parte di questo restyling che si concentra in maniera principale sul comparto motoristico della berlina di segmento F di casa BMW.

Tutti i motori sono stati rivisti in modo tale da garantire un maggior livello di potenza ed efficienza alle varie versioni della Serie 7 che si presenterà in concessionaria nelle seguenti versioni: 740i con motore TwinPower Turbo benzina da 320 CV e 450 Nm di coppia massima, 750i con motore  4,4 litri TwinPower Turbo V8 benzina in grado di erogare  450 CV ed esplicare una coppia massima pari a 650 Nm, 760i con il propulsore benzina 6,0 litri V12 bi-turbo caratterizzato da 544 CV di potenza e 750 Nm di coppia massima.

A queste versioni si vanno ad aggiungere la  730d con motore 3.0 diesel da 258 CV, la 740d che presenta lo stesso motore diesel nella variante da 313 CV, la 750d xDrive con motore da 381 CV.

A queste va ad aggiungersi una rinnovatissima BMW Active Hybrid 7 che verrà equipaggiata dal nuovo motore 3,0 litri TwinPower Turbo benzina, a sei cilindri, da 320 CV, a cui viene accoppiato un motore elettrico da 54 CV. L’ActiveHybrid 7 passa cosi da 465 CV a 354 CV con un consumo di carburante di 6.8 litri ogni 100 chilometri ed un valore di emissioni di CO2 pari a 158 grammi al chilometro.