Chevrolet Volt, vendite in forte aumento negli Stati Uniti



Il mercato delle auto elettriche in molti stati dell’Europa, tra cui l’Italia, stenta ancora a raggiungere livelli consistenti, negli Stati Uniti d’America, invece, la situazione sembra essere più florida e le potenzialità delle vetture elettriche sono decisamente maggiori. Certo anche qui si tratta di un piccolo segmento di mercato che, tuttavia, ha tutti gli strumenti per allargarsi ed abbracciare un numero sempre maggiore di clienti.

La regina del settore elettrico del mercato a stelle e strisce è una vettura di casa, la Chevrolet Volt, Car of the Year 2012, che nonostante le notizie di un possibile pericolo di incendio alle batterie del motore, è balzata in testa alla classifica delle auto elettriche più vendute oltreoceano.

Da inizio anno, negli Stati Uniti, sono state vendute ben 7.057 unità della Volt, cugina americana della Opel Ampera. Nel solo mese di maggio, invece, gli esemplari venduti sono stati 1.680 con un incremento notevolissimo rispetto allo scorso anno quando la Volt si fermò a 481.

Munita di un motore 1.4 a quattro cilindri abbinato ad un propulsore elettrico che può contare su batterie a ioni litio da 16 kWh, la Volt possiede un’autonomia di 600 chilometri ed è venduta, in Italia, al prezzo di listino di 43.350 euro.

Negli USA, la Volt ha sconfitto la concorrenza di due blasonate concorrenti come la Toyota Prius Plug-In e la Nissan Leaf che sono state costrette a cedere il passo al successo della vettura di casa Chevrolet che ha tutte le potenzialità per aumentare, nel corso dei prossimi mesi, la propria presenza sulle strade americane.