Chrysler: Fiat pronta ad acquisire nuove quote entro la settimana prossima



Secondo quanto riportato recentemente dal Wall Street Journal, autorevole organo di informazione economica, la Fiat dovrebbe aumentare le proprie quote Chrysler già la prossima settimana.

Rimanendo alle informazioni proveniente da New York, il marchio automobilistico del Lingotto, dovrebbe così aumentare la propria quota in Chrysler Group, passando dal 58,5% attuale al 61,9%, se arrotondato al rialzo, oppure al 61,8% se arrotondato al ribasso.

Questa operazione dovrebbe essere portata a termina  già la prossima settimana  e porterebbe il marchio automobilistico italiano ad acquistare una parte della quota detenuta dal Veba, fondo pensione affiliato con United Auto Workers, per intenderci il maggiore sindacato americano del settore auto.

Queste indiscrezioni, rimbalzanti dalla Grande Mela fino a noi, sono state riportate dal Wall Street Journal, secondo cui il brand Fiat sarebbe pronto a esercitare l’opzione per comprare una quota del 3,3% da Veba, di fatto la partecipazione del fondo scenderebbe dal 41,5 al 38,2%. L ‘opzione scadrà nel 2016 e consentirà alla Fiat di passare ad assumere una quota massima del 3,3% ogni sei mesi.

Sempre secondo il celebre quotidiano economico, la cifra che la Fiat si accingerebbe a pagare non e’ ancora nota, ma dovrebbe comunque attestarsi intorno  ai 250 e i 300 milioni di dollari. Ricordiamo che a metà giugno, l’amministratore delegato del marchio, Sergio Marchionne, su Automotive News, aveva parlato di circa 200 milioni di dollari, senza però fare alcun tipo di riferimento alle scadenze previste.

Se volete essere aggiornati per tempo su tutte le novità del gruppo Fiat, non dovete far altro che continuare a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine di Automobili 10.