Come scegliere l’auto giusta su Internet





Una volta si sfogliavano le riviste specializzate e si passava nei concessionari facendo incetta di opuscoli e qualche preventivo. Oggi invece il quadro di chi compra l’automobile (ritenuta la spesa più importante dopo quella della casa) è radicalmente cambiato, come informa una ricerca condotta da Google. Chi è pronto a lanciarsi nell’acquisto della sua nuova vettura usa il web come fonte privilegiata e passa le sue ore a navigare alla ricerca di informazioni. In che modo? Legge testate e blog, guarda foto e immagini, confronta i diversi modelli in rete alla ricerca del prezzo più conveniente, segue i forum degli appassionati e magari interviene nei dibattiti, utilizza i social network per ricevere pareri e/o consigli da amici e conoscenti. Il concessionario viene soltanto dopo.

Secondo lo studio della società di Mountain View, il 43% di chi è interessato a cambiare macchina si affida alla rete contro il 37% di quanti ancora si recano all’autosalone per richiedere preventivi.  Le riviste specializzate contano sorprendentemente solo per il 7%, mentre un altro 4% ascolta i suggerimenti di parenti e colleghi. E le percentuali non cambiano di molto quando si parla di acquisti sul mercato dell’usato. “Grazie al web si compara tutto – ha spiegato Fabio Galetto responsabile della divisione Automotive di Google,  – le raccomandazione online rappresentano uno degli incentivi maggiori all’acquisto, così come i consigli sui social network. Si tratta di informazioni veloci e giudicate attendibili dai navigatori”. Logicamente questo ha prodotto un cambio di strategie da parte degli operatori del settore automobilistico. Se nel 2010 in Italia gli investimenti pubblicitari dell’automotive su internet costituivano l’11% del totale, per il 2011 è previsto un aumento della quota superiore al 15%.