Ferrari: possibile un controllo da parte di Exor sotto l’ala degli Agnelli?



Secondo quanto anticipato dall’autorevole quotidiano “Sole24Ore” pare che il gruppo Fiat stia considerando seriamente la possibilità di creare una gestione separata per la Ferrari.

Lo scenario che si prospetterebbe sarebbe quindi molto simile a ciò che è accaduto poco tempo fa alla sezione Fiat Industrial.

Infatti Fiat Industrial ora ha delle attività completamente separate da quelle che riguardano il campo prettamente automobilistico.

Detto questo possiamo dire che Ferrari rimarrà sotto il controllo di Exor, vale a dire la finanziaria degli Agnelli.

Altra manovra di Exor è stata quella di rendere noto, tramite comunicato ufficiale, dei suoi obiettivi sui diritti commerciali della Formula 1, quindi un ulteriore passo che ci fa rendere conto che qualcosa di grande si sta muovendo all’interno del Gruppo.

Bisogna ora capire se questo spin-off Ferrari convenga alla Fiat alla vigilia della fusione con Chrysler, dato che il valore di Maranello si aggira sui 5 miliardi di euro.

Altra problematica riguarda le percentuali di Fiat su Ferrari che, diversamente da quanto è accaduto con Fiat Industrial, sono del 90% Perché il restante 10% è di Piero Ferrari, quindi o si riacquista questa quota o si stipula un patto di sindacato che resti sopra al 30%.