Ferrari, vendite record nel 2011



I primi nove mesi dell’anno si chiudono con valori estremamente positivi per Ferrari che, al termine dell’ultimo consiglio di amministrazione presieduto dal presidente Montezemolo ha rilasciato i dati di gestione finanziaria relativi al periodo che va da gennaio a settembre di quest’anno. Secondo quanto rivelato da Ferrari, i primi nove mesi dell’anno si chiudono con un fatturato netto che tocca la cifra di 1.605 milioni di euro con una crescita, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso pari al 18.9%. Anche le auto consegnate sono in netta crescita, il loro valore si attesta a 5.165 con una crescita percentuale di 12.3%. L’utile della gestione ordinaria ammonta invece a 212 milioni di euro, anche qui la crescita rispetto al passato è notevole ed, in percentuale, è pari al 10.9%.
Il nord america si conferma essere una vera e propria miniera d’oro per la casa di Maranello che vende quasi 1.500 vetture mostrando un fattore di crescita di 14.5%. La Ferrari cresce anche in medio oriente, +23%, Australia, +17 ed in alcuni paesi europei. In Germania, con oltre 500 vetture vendute, la crescita è del 15.1% mentre in Gran Bretagna il valore è ancora maggiore, 21%. In contro tendenza il mercato di casa della Ferrari. In Italia, infatti, le vendite dei modelli Ferrari sono in calo. Ad ogni modo, dal punto di vista internazionale la Ferrari sta vivendo una fase di forte spinta economica favorita enormemente dal consenso che la maggior parte dei mercati internazionali ha nella casa di Maranello. Per il futuro c’è da aspettarsi altri valori positivi rispetto a quelli dichiarati in questi giorni con forti possibilità di ulteriore crescita.