Ferrrari 458 Italia, il tuning di Mansory





La Ferrari 458 Italia è una delle vetture sportive e di lusso che più di tutte ha ispirato diversi tuner in tutto il mondo. Ora è il momento del tuner Mansory che in occasione del Salone di Francoforte 2011 appena conclusosi ha proposto proprio una elaborazione della 458 Italia che prende il nome di Mansory Siracusa.

Questa vettura è una vera e propria super car con motore V8 da 4,5 litri e una potenza da 590 cavalli, 127 cavalli/litro, coppia massima da 540 Nm e caratterizzato dall’utilizzo della fibra di carbonio a vista. Questo motore ad iniezione diretta è stato montato nella zona posteriore – centrale della vettura e ha un’altezza di compressione dei pistoni estremamente ridotta, tipica dei motori da competizione e che contribuisce ad ottenere un rapporto di compressione di 12,5:1 con tradizionale albero piatto. Interessante il risultato raggiunto dall’elaborazione che consiste nell’elevato livello di coppia disponibile pur mantenendo anche ai regimi più bassi una grande potenza.

Ma la Ferrari Mansory Siracusa non è solo un’elaborazione a livello meccanico della 458 Italia, infatti esteticamente possiamo notare prima di tutto la colorazione bianca e poi, come detto la fibra di carbonio presente in diverse parti dell’auto ma in questo caso mai rivestita. Diverse sono poi le prese d’aria che sono state aggiunte, quelle più visibili sono quelle ricavate all’esterno dei proiettori anteriori, pronte a raffreddare i bollenti spiriti dei dischi freno carboceramici. I cerchi in lega racing di nuovo disegno raggiungono il diametro di 21 pollici. Modifiche di dettaglio anche per l’abitacolo della granturismo italiana, anche se sono meno pesanti di quelle esterne.