Fiat-Chrysler, settimo gruppo di costruttori automobilistici al mondo



Il binomio formato da Fiat con Chrysler continua la sua ascesa che, di giorno in giorno, sembra dare frutti migliori. L’operazione portata avanti da Sergio Marchionne sta trovando consensi un pò ovunque e ha fatto nascere un gruppo solido che sta scalando le posizioni delle più importanti classifiche finanziarie. Secondo il rapporto realizzato dal Centro Ricerca e sviluppo di Mediobanca per l’anno 2011, di cui sono emerse in queste ore alcune anticipazioni, il gruppo Fiat-Chrysler ha effettuato un consistente balzo in avanti per quanto riguarda i gruppi finanziari più importanti al mondo. Se, infatti, nel rapporto dell’anno passato il gruppo si trovava al trentaduesimo posto, quest’anno l’asse italo-americano è riuscito ad issarsi sino alla diciannovesima posizione, superando ben tredici gruppi finanziari mondiali.
Se si considera soltanto il settore motoristico la situazioni assume un aspetto ancor più interessante. Il binomio Fiat-Chrysler si piazza infatti al settimo posto per quanto riguarda la classifica di settore superando, rispetto ai dati precedenti colossi come General Motors e Renault e preparando il sorpasso anche al gruppo Nissan. La Fiat, non considerando l’apporto dell’azienda americana, si classificherebbe al nono posto, realizzando un risultato soddisfacente. La crescita è stata dunque evidente e premia le scelte finanziarie fatte dalla dirigenza che hanno portato il gruppo nell’elitè del settore ponendo solide basi per future crescite economiche. I prossimi mesi saranno però di vitale importanza per decretare il definitivo successo del gruppo e chiarire i rapporti di forza nel settore automobilistico. La Fiat intanto può gioire della ritrovata forza con cui il gruppo si presenta in questo periodo ad affrontare le sfide di tutti i mercati internazionali.