Formula 1 2011, GP Brasile: La Ferrari verso l’ultima gara della stagione





Mancano pochi giorni per l’ultimo gran premio della stagione 2011 di Formula 1, il GP del Brasile, e in casa Ferrari l’aria che si respira è quella dell’ultimo giorno di scuola. La stagione 2011 si avvia verso una conclusione senza particolari colpi di scena, la cui assenza dipende anche dallo strapotere dimostrato per tutto l’anno da Vettel e dalla Red Bull che hanno dominato sin dalla prima gara i rispettivi campionati estromettendo quasi subito tutti i rivali da qualunque possibilità di vittoria.

Per la Ferrari è stata una stagione in chiaro scuro in cui abbiamo assistito ad alcuni lampi prestazionali alternati a gare piuttosto fallimentari. Ciò non toglie che Alonso si appresta a chiudere la stagione ancora in lotta per il secondo posto dopo esser riuscito ad ottenere una vittoria ed una buona serie di podi e buone prestazioni che hanno aiutato la Ferrari nel corso dell’anno. Ora non resta che verificare chi tra il pilota spagnolo e Button salirà sul virtuale secondo gradino del podio del campionato. Si tratta di una competizione a cui nemmeno lo stesso Alonso, già secondo lo scorso anno, tiene particolarmente.
La testa del due volte campione del mondo è già focalizzata verso la prossima stagione in cui bisognerà inventarsi nuovi sistemi per poter fermare il dominio di Vettel che va avanti da oramai due anni. Ecco un estratto di alcune dichiarazioni di Alonso, rilasciate a Ferrari.com, in cui si mette in evidenza l’importanza relativa della lotta per la seconda piazza mondiale “Sono arrivato secondo lo scorso anno e nessuno se lo ricorda e io non voglio ricordarmelo tra dieci o vent’anni. Quindi se questa volta finisco secondo, terzo o quarto, ciò non resterà nella mia mente per il futuro. Non è una grande priorità, ma cercheremo di fare una bella gara”