Formula 1 2012: Jerez, prima giornata di test



Prima giornata di test collettivi a Jerez de la Frontera per le nuove monoposto di Formula 1 (con l’importante eccezione della Mercedes che presenterà la sua nuova arma soltanto a fine mese a Barcellona e della Hrt). Naturalmente i  tempi (tutti chiaramente ufficiosi) vanno presi con le molle e ancor più considerando che si trattava solo della prima presa di contatto con la pista.

I top team hanno cercato  più che altro di raccogliere dati e fare sperimentazioni e questo spiega perché non li troviamo ai vertici della classifica. In particolare Button e Massa hanno girato su tempi molto alti, ma è evidente che cercare la prestazione non era previsto.

In cima alla lista dei tempi così alla fine ecco Kimi Raikkonen con la Lotus. Il primato è effimero, però sicuramente è indice di una giornata positiva per il finlandese che ha dimostrato di sapersi riadattare velocemente alla categoria. Ad un soffio da Iceman si è piazzato Paul Di Resta, il quale più del tempo, può essere soddisfatto per aver completato oltre 100 giri senza incappare in alcun problema tecnico, cosa invece accaduta alla Toro Rosso di Daniel Ricciardo e alla Caterham di Heikki Kovalainen. Quest’ultimo però ha dichiarato con soddisfazione che pochi giri son bastati per capire che la vettura è già più veloce di quella dello scorso anno.

Si è nascosta anche la Red Bull “svezzata” da Mark Webber, che comunque nel pomeriggio ha stampato un crono discreto a circa otto decimi da Raikkonen (quando peraltro il circuito era più lento). Poche tornate infine per la nuova Williams portata in pista da Pastor Maldonado.
I migliori tempi del giorno
1. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’19″670 – 73 giri
2. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1’19″772 – 101
3. Nico Rosberg – Mercedes – 1’20″219 – 56 (auto ibrida)
4. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1’20″496 – 53
5. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1’20″694 – 57