Formula 1 2012 Mercedes modifica il DRS





Il problema patito all’ala mobile nell’ultimo Gp del Canada da Michael Schumacher è stato uno dei momenti più “bassi” dell’intera stagione della Mercedes.

L’ala è rimasta aperta togliendo il necessario carico aerodinamico al pilota e a nulla sono valsi i tentativi poco ortodossi degli uomini ai box per farla tornare in posizione di chiusura. E così per il tedesco è arrivato il quinto ritiro su sette corse disputate.

Logico quindi che la squadra sia corsa ai ripari e abbia deciso di modificare il congegno, come ha dichiarato lo stesso Ross Brawn: “Il problema era in un comando idraulico – ha spiegato il team principal -c’è un sistema di bloccaggio e sembra che il sistema si fosse affaticato, causando l’annullamento dell’accoppiamento. E’ un problema che non abbiamo mai visto prima e stiamo modificando il progetto perché non debba più accadere”.

Brawn si è detto anche dispiaciuto del fatto che i guai abbiano colpito sempre il sette volte campione del mondo: “Penso che la mancanza di affidabilità di Michael sia un motivo di frustrazione per tutti all’interno della squadra. Non abbiamo cambiato nessuna delle nostre procedure, non abbiamo adottato scorciatoie, quindi è molto frustrante avere dei problemi. Non credo molto nel destino, ma è singolare che una monoposto abbia percorso tutti i giri in ogni gara e quella di Michael abbia subito tre o quattro problemi”.

In casa Lotus invece non manca il sorriso per questa buona prima parte di campionato, soprattutto a Romain Grosjean che dopo aver conosciuto la soddisfazione del podio, ora sogna anche il gradino più alto  ”Dobbiamo approcciarci ad ogni weekend sperando di poter lottare per la vittoria. Principalmente spero di poter migliorare in qualifica, fare una buona partenza e vedere come si mettono le cose a battagliare davanti fin dai primi giri”. E lui ha già vinto a Valencia in Gp2…