Formula 1 Petrov, possibile addio a fine anno

800px-Logo_F1

Solo qualche mese fa Vitaly Petrov si era detto soddisfatto della sua esperienza alla Caterham e convinto che non ci sarebbero stati particolari problemi a rinnovare il suo contratto. Ora però la sua manager Oksana Kosachenko ha rilasciato delle dichiarazioni che mettono in forte dubbio il proseguimento della carriera del pilota russo in Formula Uno.

In un’intervista concessa a Sport-Express ha spiegato infatti che si è creata  una certa indifferenza  in Russia nei confronti della categoria, rendendo quindi più complicata la ricerca degli sponsor e dei finanziatori. Se la presenza di un pilota russo non dovesse essere più interessante e garantire un certo ritorno economico, Petrov potrebbe dunque decidere di cercare fortuna lontano dal Circus iridato.

“La Formula 1 è grandiosa e prestigiosa, ma per Vitaly è diventata un lavoro che non porta soldi. Perché? Ci sono molte ragioni, ma anche in Russia stiamo attraversando un momento in cui è difficile “vendere” un atleta, quindi è quasi impossibile farlo con un pilota di Formula 1″ ha detto la Kosachenko. C’è anche da dire che con ogni probabilità i risultati con la modesta Caterham non aiutano…

Dalla Fia intanto è stato dato l’ok alla Formula E, un inedito campionato automobilistico riservato a vetture alimentate esclusivamente da energia elettrica. Le prime corse dimostrative  sono in programma nel 2013, l’anno successivo partirebbe il campionato con dieci squadre e venti piloti. Le gare dovrebbero svolgersi nelle più note città del pianeta. Una novità da seguire con un certo interesse e sui attendiamo maggiori dettagli nei prossimi mesi.