Governo Monti e assicurazioni auto



Come già anticipato da noi di Automobili10 qualche giorno fa, nel maxi-emendamento” alla legge di stabilità 2012, oltre all’annunciato aumento delle accise, c’è anche la lotta ai veicoli sprovvisti di RC Auto, che secondo una recente relazione presentata dall’ACI sono ben 3,5 milioni. Il compito di scovare gli automobilisti sprovvisti di assicurazione sarà affidato a autovelox, tutor e telecamere delle ZTL, che diventano così anche strumenti di lotta all’evasione delle polizze auto.
La novità è contenuta in tre commi aggiuntivi all’articolo 193 del Codice della Strada, la norma che stabilisce l’obbligo di circolazione solo con polizza di responsabilità civile verso terzi. Il nuovo comma 4-ter dice testualmente che “L’accertamento della mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo può essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature di cui alle lettere e), f) e g) del comma 1-bis dell’art. 201, omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale di cui all’articolo 12, comma 1″.
In parole povere, il sistema funziona così:   autovelox, tutor e telecamere stradali leggeranno le targhe e effettueranno un confronto con la banca dati delle compagnie assicurative. Se il mezzo identificato risulterà sprovvisto di copertura, le Forze dell’Ordine inviteranno il proprietario a esibire il certificato di assicurazione, in mancanza del quale si procederà ad applicare le sanzioni previste, ovvero una multa da 798 a 3.194 euro e il sequestro del veicolo. Il tutto ovviamente andrà a beneficio delle casse pubbliche.