Hills Race 2013 i drugster a Rivanazzano Terme (PV)

head

Questa è la gara d’accelerazione numero uno in Italia e si chiama Hills Race. Infatti, da dieci anni appassiona esperti del settore e pubblico in cerca di emozioni uniche. L’appuntamento con l’edizione 2013 è da venerdì 6 a domenica 8 settembre 2013 presso la pista semi permanente dell’aeroporto di Rivanazzano Terme (Pavia) ribattezzata anche Rivanazzano Dragway.

 

Pochi eventi motoristici possono vantare la spettacolarità del drag racing: due vetture schierate e come scatta il semaforo verde, acceleratori puntati al massimo. Tutto si compie in pochi secondi, tutto sul rettilineo da ¼ di miglio (402,33 metri), una sfida da assaporare dall’inizio alla fine. Protagoniste dell’appuntamento saranno vetture americane sia attuali che d’epoca e Maggiolini Volkswagen rigorosamente raffreddati ad aria. Un selezionato parco auto in grado di regalare uno spettacolo unico, in puro stile yankee. Saranno loro a sfidarsi sul lungo rettilineo della pista. Sette categorie in lotta per il titolo assoluto, dai 15 secondi in su per la più lenta ovvero la A4, fino all’indice di 8,90 secondi della categoria B1, la più veloce. Il programma di gara (vedi calendario allegato) prevede nei tre giorni di evento sessioni di prove libere, qualifiche e la domenica gran finale con le eliminatorie e la sfida per il podio. Coordinatori della gara, il super collaudato team AMP, American Motors Pavia e Sadurano Motorsport per la parte tecnica e sportiva. Hills Race è una garanzia, dieci anni di edizioni lo confermano. Uno spettacolo non stop, muscoli e nostalgia a profusione. Il tema della velocità richiamerà gli show che si alterneranno in pista alle sessioni di gara. Tra i principali interpreti, il campione francese Sebastien Lajoux che nel 2012 sempre ad Hills Race raggiunse i 307 km/h di velocità stabilendo il record di pista. Quest’anno si esibirà con il suo Jet Funny Car Mach II con motore F5 Tigre dell’US Air Force da 6000 cavalli e il “rail” dragster Super Comp Pro ET da 13.500 cc in grado di generare 1500 cavalli e altri 500 con l’iniezione del Protossido di Azoto. L’obiettivo è abbassare il record!

 

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Automobili 10 per essere sempre aggiornati su tutte le principali novità del mondo auto motive

head