Il terremoto in Giappone e i titoli di borsa dei marchi automobilistici



E’ passato un mese esatto dal terremoto e dallo tsunami che hanno colpito il Giappone, ma mentre la popolazione giapponese prova a ricominciare non vale lo stesso discorso per la Borsa di Tokyo.

L’indice Nikkei, infatti, è a -0,5% e il Topix a -0,1% e questi valori sono dovuti soprattutto alla crisi del mercato automobilistico giapponese.

Ad aggravare la situazione è stato soprattutto lo stop forzato della produzione che si pensa andrà ad incidere sulle singole Case costruttrici.

Toyota, Honda e Nissan hanno fatto tutte registrare una perdita di oltre 2 punti percentuali ma hanno tutti dichiarato che ora è il momento di reagire.

Toyota infatti riprenderà a produrre dal prossimo 18 aprile, mentre la Honda già in questi giorni ha ripreso le sue attività nell’impianto di Saitama e in quello di Suzuka.