La Citroën Cactus diventa realtà

1

La Citroën ha presentato la versione definitiva della C4 Cactus, un nuovo modello compatto, caratterizzato da una linea frizzante e colorata, disponibile con 21 abbinamenti cromatici, che si rivolgerà a un pubblico giovane e attento ai costi, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio qui di seguito.

 

Questa Cactus avrà allestimenti relativamente semplificati, anche se molto curati nel design. Gli elementi che attirano maggiormente l’attenzione all’esterno sono gli Airbump , i pannelli sulle fiancate costituiti da piccole camere d’aria per proteggere le lamiere nei piccoli urti cittadini. All’interno, invece, spiccano la strumentazione completamente digitale, il touch screen centrale da 7 pollici, attraverso il quale si comanda anche la maggior parte delle funzioni della vettura, e i sedili anteriori ravvicinati che formano quasi un divanetto. Un’altra particolarità è data dallo spostamento dell’alloggiamento dell’airbag anteriore destro nel rivestimento del padiglione: in questo modo è stato possibile ricavare lo spazio per un cassettino molto capiente con l’apertura verso l’alto. . La semplicità della struttura, il cofano in alluminio e altre soluzioni finalizzate al contenimento del peso hanno portato il limite a 965 kg: davvero pochi, specialmente se rapportati a quelli della C4 berlina normale, gravata da circa 2 quintali in più.

 

La C4 Cactus avrà inizialmente quattro motori: tre cilindri di 1,2 litri a benzina, sia in versione aspirata che turbo, rispettivamente con potenza di 82 e 110 CV e due turbodiesel di 1,6 litri da 92 e 100 CV. E sarà possibile avere anche il cambio automatico. I prezzi verranno ufficializzati agli inizi di marzo, al Salone di Ginevra, e la vettura sarà ordinabile da aprile, anche se le consegne inizieranno dopo l’estate. Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Automobili 10.

 

1