Lamborghini si espande in India con un nuovo showroom

Render_Lamborghini_Aventador_LP7004_Roadster

Già da tempo ormai Lamborghini ha dato il via ad una strategia di espansione che mira ad ottenere il massimo successo possibile all’interno dei cosi detti mercati emergenti, ovvero quelle particolari zone del mondo che, aiutate da un’economia in salita, possono garantire un forte sviluppo futuro al mercato delle quattro ruote.

E’ cosi che dopo Cina e Russia, Lamborghini ha concentrato i propri sforzi sull’India che rappresenta, ad oggi, un’altra grande economia in crescita in grado di poter garantire anche ad un brand extra lusso come quello italiano uno spazio sempre crescente. Lamborghini, proprio in questi giorni, apre i battenti al suo secondo concessionario in India che avrà sede a Prabhadevi, distretto di Mumbai, che segue di circa sei anni l’apertura dello showroom di New Delhi

Il brand italiano sta preparando le basi per un futuro di primissimo livello anche grazie al rinnovamento della gamma che, nei prossimi anni, dovrebbe ampliarsi con l’arrivo del nuovo SUV della casa anticipato, proprio in occasione del recente Salone dell’auto di Pechino, dal concept Urus.

Ecco quanto dichiarato da Stephan Winkelmann, presidente di Lamborghini, in merito alle potenzialità del mercato indiano in relazione alle strategie di sviluppo del brand.

“Lamborghini ha subito riconosciuto il potenziale del mercato indiano e per questo siamo orgogliosi di aprire il nostro secondo concessionario. Il nostro marchio internazionale è qui altamente riconosciuto e rispettato e la domanda delle nostre vetture sta crescendo in linea con l’espansione dell’economia indiana. Le nostre auto evocano emozioni e passione: sono gli oggetti dei sogni. Portare avanti questa immagine e aspettativa è l’impegno di Lamborghini in tutto il mondo, così come qui a Mumbai.”