Lotus Evora, nuove versioni in vista di Francoforte





E’ sempre difficile fare breccia in un segmento difficile come quello delle auto sportive e la Lotus Evora ne sa qualcosa, tanto che ai vertici della Lotus si stava discutendo della possibilità di far andare in pensiona la Evora prima del tempo. Alla fine però hanno cambiato idea e hanno ritenuto opportuno cercare di investire ancora su questa vettura sportiva 2+2 che ha tutte le carte in regola per fare ancora bene in questo segmento.

La Evora è una gran turismo che fa del confort il suo forte e non assomiglia a nessuna delle altre vetture, ad esempio Europa o Elise, ed è dotata di un ottimo handling e di un abitacolo che è perfetto per 4 persone considerando che è una vettura sportiva.

Al Salone di Francoforte dovremmo poter apprezzare le 147 novità della nuova Lotus Evora V6 che dovrebbero permetterle di competere sul mercato con le altre vetture sportive che fino ad ora hanno ricevuto gli elogi della critica e maggiore riscontro sul mercato. Tra le migliorie spiccano senza dubbio un impianto di scarico dal sound più coinvolgente, un cambio più manovrabile e un allestimento interno più curato.

Ma la Lotus per la sua Evora non si ferma qui e a conferma del fatto che vuole investirvi molto sappiamo già che arriverà una versione aperta che avrà gli stessi meccanismi d’apertura della capote con la nuova Esprit in versione roadster. Più in là sarà il momento di una variante sportiva, basata sulle Evora che corrono in pista, capace di sprigionare una potenza di circa 400 Cv.

In ultimo vedremo anche una Lotus Evora ecologica con tecnologia ibrida con sistema di ricarica plug-in. In definitiva ci troveremo davanti ad un ventaglio molto ampio di Lotus Evora nei prossimi anni.