Lotus Evora S, la nuova gazzella dei Carabinieri



I Carabinieri saranno dotati di due nuove vetture davvero all’avanguardia, stiamo parlando di due Lotus Evora S, dei veri e propri bolidi. Queste gazzelle dei Carabinieri hanno delle caratteristiche davvero interessanti se si pensa che avranno una potenza da 350 cavalli e una coppia massima da 400 Nm che permetterà loro di raggiungere i 277 km/h e saranno in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Oltre alle caratteristiche tecniche sopraccitate queste due Evora S saranno dotate di  avanzati sistemi di segnalazione d’emergenza, innovativo apparato per il controllo del territorio e radio bibanda di ultima generazione, senza poi dimenticare la dotazione di bordo che prevede un moderno defibrillatore e unità portatili di raffreddamento specifiche per il trasporto di organi e sangue.

Per poter guidare un’auto del genere due militari dell’Arma hanno partecipato ad un corso di guida che la Lotus ha offerto loro sulla pista di Hethel.

In questo modo anche i Carabinieri avranno la possibilità di utilizzare una tipologia di vettura che rispecchia quello che era accaduto con la Lamborghini Gallardo della Polstrada. A sottolineare ancora di più questo magnifico rapporto tra i Carabinieri e la Casa inglese c’è il fatto che la Lotus ha deciso di affidare queste due vetture gratuitamente all’Arma per due anni, nel corso dei quali si farà carico della manutenzione attraverso i suoi concessionari italiani. Questa operazione comunque risulta conveniente anche alla Lotus perché in Italia ci sono marche ricche di fascino che sono costruttrici di diverse granturismo e quindi un corpo militare italiano che sceglie una marca inglese, poi non di grandissime dimensioni come la Lotus, non può che essere motivo di orgoglio.