Maltempo, alluvione in Liguria e Toscana: le autostrade chiuse

autostrade A15

Nella giornata di ieri violente piogge si sono abbattute sulle Regioni Liguria e toscana: al momento il bilancio è di 5 morti e 8 dispersi, si teme che le cifre possano aumentare nelle prossime ore. Le due Regioni sono in ginocchio e pagano lo scotto di quei 512 Comuni e 10 province che sono classificate “a rischio frane e alluvioni”. Molte autorità pubbliche avevano lanciato in passato il “rischio idrogeologico” per quelle Regioni, dove le reti di scolo delle acque non sono cresciute di pari passo con il processo di urbanizzazione.

La situazione è delle più tragiche: il Comune di Vernazza ha fatto scattare l’evacuazione dei suoi cittadini via mare, e la protezione civile sta lavorando sulle strade per rimuovere tronchi d’albero e le macchine trascinate via dai fiumi di fango. Il Comune di Monterosso è invece disperato. Il Sindaco dice che il paese “non esiste più”, le abitazioni sono allagate fino ai terrazzi, sono interrotti i servizi di acqua ed energia elettrica.

Diamo qualche informazione agli automobilisti del posto che nella giornata di oggi si trovano in viaggio sulle autostrade: l’autostrada A15 della tratta Parma – La Spezia è chiusa all’altezza del chilometro 83.5 per il crollo di un viadotto sul fiume Magra; chiusa anche la A12 nell’allacciamento con la A15 e nel tratto che arriva a Borgo Taro. In generale, la Protezione Civili della Liguria e della Toscana ha segnalato grosse difficoltà nelle ore di questa mattina per raggiungere le zone colpite dalle alluvioni. Possibili disagi sulle strade interregionali, difficile il ripristino della viabilità sulle autostrade chiuse.