Maserati 2011: produzione a Torino

maserati-logo

Come tutti sappiamo, negli scorsi giorni ha avuto luogo, a Palazzo Chigi, un incontro tra Governo e Fiat, incontro nel quale non solo si è discusso sullo storico marchio torinese, ma è anche stato annunciato un importante investimento riguardante il prossimo futuro del marchio Maserati.

Si è infatti deciso di convertire la ex fabbrica Bertone di Grugliasco (Torino), alla produzione del nuovo modello di casa Maserati, per effettuare questa storica conversione sono stati stanziati 600 milioni di euro.

Questo nuovo finanziamento nei confronti di Maserati non era stato programmato per i modelli attualmente in costruzione a Modena, andando quindi a sommarsi agli 1.3 miliardi di euro stanziati per lo stabilimento Fiat di Mirafiori.

La storica sede modenese di Maserati rimarrà comunque attiva, pertanto il nuovo stabilimento che verrà attivato a Grugliasco, nel torinese, verrà molto probabilmente destinato unicamente alla produzione della nuova berlina di segmento E, conosciuta con l’appellativo di “baby Quattroporte” che dovrebbe vedere la luce nel 2012.

Paradossalmente, il meeting tenutosi tra Governo e Fiat, nel week end appena trascorso, non ha portato ad una risposta definitiva in merito alla questione centrale, oggetto e causa scatenante dell’incontro tra Esecutivo e Marchionne, ovvero, il quartier generale Fiat, rimarrà o no a Torino?