Mercato Auto: ad aprile immatricolazioni in calo, -17.99%



L’agonia del mercato italiano delle quattro ruote continua anche nel mese di aprile, periodo in cui le immatricolazioni di nuovi modelli risultano essere nuovamente inferiori rispetti ai dati messi in mostra dal settore nel corso dell’aprile del 2011. Il trend negativo è oramai consolidato e, al momento, sembra difficile trovare soluzioni che possano ridare slancio al mercato promuovendo le vendite.

Nel corso del mese di aprile il calo delle immatricolazioni è stato del 17.99% rispetto allo stesso periodo di tempo dello scorso anno. In totale le nuove vetture immatricolate sono state  129.663 mentre ad aprile 2011 il valore finale fu di 158.113.

La situazione continua ad essere quindi estremamente difficile e dopo un primo trimestre nerissimo, il futuro del mercato delle quattro ruote, da cui dipendono decine di migliaia di posti di lavoro, sembra essere tutt’altro che roseo.

Se si va a considerare il periodo compreso tra gennaio ed aprile di quest’anno, in confronto con lo stesso periodo del 2011, il calo delle immatricolazioni è ancora più marcato e si assesta a  -20,17%, ovvero nel corso dei primi quattro mesi dell’anno le immatricolazioni di nuove vetture sono calate di oltre un quinto del totale. Il valore globale per il primo quadrimestre del 2012 è di 537.170 contro i 672.872 del 2011.

E’ evidente che risulta essere necessario quanto prima un intervento da parte delle istituzioni che possa dare una forte spinta ad un settore che sta attraversando uno dei periodi più neri degli ultimi anni dal quale sembra fare una fatica enorme ad uscirne. Staremo a vedere se le cose cambieranno nel corso del mese di maggio da poco iniziato.