Nuova Fiat Panda: le previsioni degli esperti



Al prossimo Salone di Francoforte potremo ammirare la nuova Fiat Panda, la citycar italiana che è entrata di diritto nel cuore di italiani grazie alla sua storia, legata a doppio filo con quella italiana.
La nuova Fiat Panda debutterà quindi il prossimo settembre e sarà assemblata nello stabilimento campano di Pomigliano d’Arco.
Si tratta della terza generazione della Panda che dal 1980 ad oggi ha venduto qualcosa come sei milioni di modelli, un vero e proprio record.
La nuova Fiat Panda sarà disponibile anche nelle versione 4×4 e Cross e rispetto all’attuale generazione non dovrebbero esserci rivoluzioni.
Minimi cambiamenti, quelli si, in particolare nel reparto motori che si avvarranno delle nuove tecnologie. Nell’offerta dei propulsori della Fiat Panda vi saranno sempre diverse alimentazioni: oltre alle tradizionali diesel e benzina anche quelle gpl, e metano Natural Power.
Alcuni sostengono che la Fiat Panda condividerà alcuni motori con la sorella Lancia Ypsilon, e quindi si parlerebbe del 12. benzina da 69 cavalli, del MultiJet II 1.3 da 95 cavalli e del Twin Air 875cc da 85 cavalli. Tutti i motori avrebbero il sistema Start&Stop di serie così da ottimizzare le emissioni di CO2 e il consumo di carburante.
Sulla Fiat Panda 2011 troveremo di serie il sistema ESP, l’Hill Holder, l’ABS con EBD, i sensori di parcheggio e gli airbag laterali e anteriori.