Nuovo codice della strada, presi di mira i neopatentati



Il nuovo Codice della Strada ha preso di mira soprattutto coloro che hanno preso la patente B da

meno di tre anni, i cosiddetti neopatentati.

Molto probabilmente dal prossimo venerdì 30 luglio, data in cui dovrebbe entrare in vigore il nuovo

codice, i neopatentati e i guidatori professionisti non potranno bere più neanche piccolissime

quantità di alcool.

Inoltre, i neopatentati non potranno guidare auto con una potenza specifica, in riferimento alla tara, superiore a 55 kW/t e con potenza massima di 70 kW.

Fortunatamente non solo norme restrittive per i più giovani, ma anche qualche omaggio, come un punto bonus ogni anno senza infrazioni e due dopo il biennio, quindi 24 al secondo anno di patente.

Riuscire ad ottenere questi quattro punti dopo i primi due anni è una vera e propria manna per la patente, dato che il neopatentato perde il doppio dei punti per le violazioni gravi e quindi per un’infrazione da 10 punti si rischia il ritiro della patente.