Nuovo Codice della Strada: tolleranza zero per i neopatentati





Il nuovo Codice della Strada è entrato in vigore già da qualche settimana e molti sono i nuovi articoli inseriti che stanno facendo tremare molti automobilisti, in particolar modo i neopatentati.
Il Governo ha infatti varato un nuovo regolamento dove viene attuata la tolleranza zero per l’alcol per chi ha la patente da meno di tre anni.

L’articolo in questione è il 186 bis del nuovo Codice della Strada dove si spiega che i neopatentati e chi esercita una professione che implichi il trasporto di cose o persone hanno il divieto assoluto di bere alcol prima di mettersi alla guida.
Svanisce dunque per queste due categorie il limite fissato a 0,5 g/l di sangue. La sanzione per chi incappasse in contravvenzione è di 155 euro e 5 punti decurtati sulla patente (per i neopatentati i punti tolti saranno 10), per chi ha un tasso alcolemico maggiore di zero e non superiore a mezzo grammo di alcol per litro di sangue.
Qualora il conducente trovato con un tasso alcolemico fuori legge provochi un incidente le sanzioni raddoppiano.
Vi è però un problema non da poco visto che non tutte le forze dell’ordine sono dotate di etilometri di ultima generazione che segnalano anche un tasso alcolemico inferiore a 0,5.
Gli etilometri attualmente in dotazione infatti avvertono solamente in caso del superamento della soglia massima di alcol nel sangue, ovvero di 0,5 g/l..
Da qui nasce il problema ricorsi visto che con un buon avvocato è possibile (ma questo in ogni caso) contestare la multa in questione.
Dal canto loro le forze dell’ordine si stanno munendo dei nuovi etilometri così da garantire in modo più efficace la sicurezza stradale e continuare con la tolleranza zero per chi beve e si mette alla guida.