Nuovo pneumatico MICHELIN CrossClimate, una svolta storica

michelin-cross-climate-2

Poche settimane fa, dopo ben 36 mesi di progettazione, realizzazione e fasi di test, MICHELIN ha lanciato sul mercato il nuovo pneumatico CrossClimate, definito dalla stessa azienda francese una “svolta storica” per il mercato. Il motivo? CrossClimate è il primo, vero pneumatico estivo Michelin dotato di certificazione invernale: non tanto un “due in uno”, quanto un unico pneumatico che concentra, e rende compatibili, le tecnologie estive ed invernali. In fase di test sono stati percorsi oltre 5 milioni di chilometri (percorrenza pari a 125 volte il giro della Terra all’equatore), e affrontate temperature esterne che andavano dai -30° ai +40°.

Oggi MICHELIN CrossClimate è disponibile sul mercato in 23 dimensioni distinte (dai 15 ai 17 pollici), ed è già prevista una nuova gamma di dimensioni per il 2016. Efficace, economico, sicuro, questo pneumatico è ottimale per la guida in qualunque tipo di condizione meteorologica. Di seguito alcune specifiche tecniche del nuovo pneumatico MICHELIN:

Il battistrada è realizzato con un materiale innovativo che ne ottimizza l’aderenza. Questa mescola specifica dispone della flessibilità necessaria ad aumentare la capacità della gomma di seguire le minime rugosità della strada, con qualsiasi temperatura. Consente quindi di ottimizzare l’aderenza, in ogni condizione meteo (fondo innevato, bagnato o asciutto). Inoltre, grazie all’introduzione della silice nella mescola di ultima generazione, è stato ridotto il riscaldamento dello pneumatico e quindi la resistenza al rotolamento, con conseguente riduzione del consumo di carburante.

La scultura a V dello pneumatico è combinata con le nuove lamelle autobloccanti 3D Ultra-ondulate, di spessore variabile e a geometria complessa, queste lamelle a piena profondità aumentano l’effetto artiglio sulla neve e, quindi, la motricità del veicolo. Le ondulazioni verticali e laterali delle lamelle assicurano una funzione autobloccante: si ancorano infatti fra loro per ottenere una maggiore rigidità dei tasselli della scultura. Il risultato è una migliore stabilità dello pneumatico, indipendentemente dalle forze da cui è sollecitato: forza longitudinale al momento delle frenate, accelerazioni e forza laterale nelle curve, a beneficio della precisione di guida e delle prestazioni su fondo asciutto.

Grazie alla combinazione di tali tecnologie di avanguardia, la rigidità globale della scultura risulta migliorata, favorendo al tempo stesso la precisione di guida su fondo bagnato e la durata dello pneumatico. Questa miscela di tecnologia avanzata, con la presenza delle lamelle sui tasselli delle spalle dello pneumatico, che derivano dalla tecnologia EverGrip, favoriscono il funzionamento di tutta la scultura, promuovendo le prestazioni su suolo innevato e asciutto e la durata dello pneumatico.

Un’associazione inedita tra tasselli smussati e lamelle ad alte prestazioni: i tasselli smussati determinano una superficie ottimale di contatto al suolo, per migliorare la prestazione di frenata su fondo asciutto. G

razie a questa concezione innovativa, MICHELIN combina l’azione di tasselli smussati con quella delle lamelle a piena profondità, per un ottimale livello di frenata e di motricità sulla neve.

L’obiettivo di MICHELIN è di fornire lo pneumatico più adeguato ad ogni utilizzo, ad ogni stile di guida.

michelin-cross-climate-2