Opel, obiettivi ambiziosi per il futuro del marchio

opel

Con l’uscita di scena di Chevrolet, il gruppo aziendale General Motors resterà in Europa unicamente con il brand Opel, che in Gran Bretagna viene commercializzato con il marchio Vauxhall.

La casa tedesca avrà il compito di riempire il vuoto lasciato dal marchio a stelle e strisce incrementando, in modo notevole, la propria quota di mercato e il numero di esemplari venduti. I piani di sviluppo di Opel per i prossimi anni sono quanto mai ambiziosi. Entro il 2018, infatti, l’azienda introdurrà sul mercato ben 27 nuovi modelli che monteranno 17 nuovi propulsori di ultima generazione in grado di ridurre, in modo sensibile, le emissioni di CO2 e i consumi di carburante.

Il progetto di sviluppo è finalizzato al raggiungimento di un obiettivo specifico. Entro il 2022, infatti, Opel mira a raggiungere una quota di mercato, in Europa, pari all’8% partendo dall’attuale 5.8%.

La crescita di Opel dovrà seguire diverse linee guida. L’azienda punterà a sfruttare al meglio i propri stabilimenti, incrementare i profitti e dare un’immagine migliore al brand che dovrà sviluppare un carattere premium grazie a progetti come quello dell’Opel Adam. Il futuro del marchio tedesco dipenderà da un gran numero di fattori. L’azienda, infatti, per raggiungere l’incremento della quota di mercato dovrà, gioco forza, incrementare in modo consistente la propria presenza in segmenti di mercato dove, ad oggi, la sua presenza è piuttosto limitata.

Continuate a seguire Automobili10.it per restare in contatto con tutte le novità legate al mondo Opel ed al futuro del mercato delle quattro ruote d’Europa in vista dei prossimi anni.

opel