Porsche Macan, richiamo per 2.500 esemplari per un problema ai freni

Porsche Macan

Problemi in vista per la Porsche Macan, il nuovo SUV entry level che da pochi mesi ha arricchito, in modo consistente, l’offerta con cui il costruttore di Stoccarda si presenta sul mercato dell’auto internazionale. La nuova Porsche Macan, infatti, è protagonista di un massiccio richiamo resosi necessario per la scoperta di alcuni malfunzionamenti in fase di assemblaggio della vettura.

Gli esemplari soggetti al richiamo di Porsche Macan sono in tutto 2.500. Di questi, poco più di 300 appartengono ad automobilisti italiani che dovranno, quanto prima, fare un salto in officina per verificare, naturalmente in via del tutto gratuita, il corretto funzionamento della vettura. 

Il richiamo di questi esemplari di Porsche Macan si è reso necessario a causa di un errore in fase di assemblaggio del SUV che potrebbe causare un malfunzionamento del sistema frenante per via di un componente difettoso.

Il richiamo della Porsche Macan segue di pochi mesi il richiamo su larga scala di diversi modelli di Porsche 911 GT3 dello scorso marzo. Nel caso della 911 il problema era legato al motore della vettura che, a causa di un problema tecnico, era ritenuto a rischio incendio. Nel caso della Porsche 911 GT3, i tecnici di Porsche hanno provveduto a sostituire direttamente i propulsori difettosi installandone di nuovi. Il danno al sistema frenante riguarda, è bene sottolineare, unicamente gli esemplari indicati di Porsche Macan.

Continuate a seguire Automobili10.it per restare in contatto con tutte le novità legate al mondo dell’auto ed al SUV Porsche Macan che rappresenta una delle novità più interessanti per il mercato delle quattro ruote di questo 2014. 

Porsche Macan