Prezzi benzina ottobre 2012: diminuzioni in arrivo?

bzvv

Cari lettori sembrerà strano, ma è con piacere che affermiamo che i prezzi della benzina stanno, o almeno potrebbero essere sul punto, di  calare, anche se di poco a dire il vero, ma andiamo a vedere meglio il come e il perchè.

Infatti stando a quando comunicato dalla Figisc, cioè il sindacato dei  benzinai, la quotazione del greggio è attualmente diminuita, anche se di po in presenza di una ripresa più favorevole del cambio euro/dollaro, attestandosi da 89 ad 86 euro/barile.

Queste recenti chiusure del mercato internazionale dei prodotti finiti Platt’s  hanno fatto registrare una variazione in diminuzione di ben 10,9 centesimi di euro per litro per la benzina (con Iva) e di 3 per il gasolio. Il trasferimento di queste dinamiche però, purtroppo, non ha ancora avuto effetto sui prezzi alla pompa.

Dallo scorso 19 settembre, le quotazioni internazionali dei prodotti sono scese di 6,5 centesimi al litro per la benzina e di 1,7 per il gasolio, mentre i prezzi alla pompa sono calati di 3,5 cent/litro per la benzina e di 1,8 per il gasolio.

E’ innegabile affermare che questo trend porta ragionevolmente a supporre che ormai ci siano, o quasi, le condizioni per proporre sull’attuale mercato una riduzione dei prezzi nei prossimi giorni, con variazioni nell’ordine di circa di 2 centesimi di euro per litro in media tra i prodotti.

Non ci resta che aspettare e sperare dunque nella tanto attesa e invocata diminuzione dei prezzi della benzina. Nel frattempo restate con noi, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine di Automobili 10 dove trovate tutte le principali informazioni legati al mondo delle quattro ruote.