Rischi e curiosità sul mondo del rally

220px-Saxony_rally_racing_Toyota_Corolla_WRC_02_(aka)

Guardando su Youtube alcuni video emozionanti di rally (ve ne segnalo uno molto interessante, avente per protagonista l’Abarth Grande Punto S2000, in assetto da competizione: https://www.youtube.com/watch?v=d6qvCeEGrEs ), mi sono imbattuto in diverse “curiosità” per amanti dell’automobilismo fuori strada, alcune delle quali molto interessanti!

Lo sapevate, ad esempio, che il rally è l’unica categoria delle corse automobilistiche in cui non ci sono premi a denaro per i piloti e per le rispettive scuderie? Ho fatto ordine tra alcune delle curiosità più interessanti nel mondo del rally, ve le riporto di seguito:

  • Ogni gara di rally richiede in media la dotazione di 22 pneumatici, divisi tra asciutto e bagnato e intermedio; in alcune gare, tra quelle “endurance” oppure tra le più competitive, si consumano oltre 40 pneumatici!
  • Nella competizione WRC – World Rally Championship, è possibile partecipare prendendo a noleggio una vettura di rally. Il costo? 50.000€ a gara
  • La temperatura all’interno dell’abitacolo di un’auto da rally raggiunge i 50 gradi
  • Il più grande raduno di rally al mondo è fatto con veicoli elettrici: si svolge a Stoccarda, si chiama “WAVE” e accoglie ogni anno 100 squadre di automobili elettriche da rally provenienti da diversi Paesi del mondo.

E’ interessante anche approfondire il discorso sui pezzi di ricambi delle automobili da rally. Infatti, il ciclo di vita delle componenti-chiave di un’auto da rally, è molto breve! Pensate ad esempio che i semi-assi non resistono oltre un paio di gare, e a volte sono la prima causa di ritiri dalle corse per rottura delle componenti meccaniche. E pensare che quando il semi-asse della mia automobile Fiat si era rotto (per fortuna poi ho trovato al soluzione qui: http://www.tuttiautopezzi.it/fiat), i miei amici mi avevano rimproverato della mia eccessiva guida spericolata; evidentemente non conoscevano i rischi del rally…fuori città!

pulsen