Salone Francoforte 2011, Mercedes e Ducati, un futuro insieme

Ducati Diavel

Cosa possono fare insieme la Mercedes e la Ducati? Al Salone di Francoforte in svolgimento in Germania in questi giorni stanno provando a spiegarcelo. A Francoforte la Ducati sta presentando una nuova moto chiamata Diavel che sarà venduta nel 2012 ad un prezzo di 25’950 euro, la cui particolarità è la sua personalizzazione AMG.

A questo punto si pensa che, visto che il primo esperimento di collaborazione Ducati – Mercedes con la Diavel ben riuscito, si possa pensare addirittura ad una strategia di marketing congiunta per il prossimo futuro. Questa strategia prevede che i concessionari della Mercedes AMG porteranno in esposizione la nuova Ducati e durante i loro eventi in pista  i partecipanti potranno anche saggiare l’emozione di guidare uno dei gioielli a due ruote di Borgo Panigale, mentre gli appassionati motociclisti potranno vivere le emozioni dei bolidi Mercedes AMG. Ecco spiegato il perché dell’anteprima della Diavel proprio al Salone di Francoforte.

Questo privilegio significa molto anche per l’Italia che vede un suo marchio così prestigioso insinuarsi nel mercato tedesco. La Ducati infatti è da sempre uno dei simboli più conosciuti e rinomati del made in Italy, quindi un motivo di vero orgoglio nazionale vedere questo ulteriore passo avanti che potrà portare tante soddisfazioni e sotto diversi aspetti.

Una caratteristica che unisce Ducati e Mercedes-AMG è l’immagine del lusso esclusivo e della sportività che ambedue hanno nei loro modelli. La casa motociclistica bolognese, controllata dalla famiglia Bonomi che possiede l’80% del pacchetto azionario, vende oltre 35’000 moto l’anno e ha al suo attivo un invidiabile palmares di vittorie in MotoGP e Superbike. Mercedes-AMG ha una storia più o meno simile nelle 4 ruote, oltre a vendere 22’000 auto sportive l’anno. Quindi questo matrimonio di marketing tra le due Case sembra proprio sia dettato dal detto: “chi si somiglia si piglia”.