Salone Pechino 2012, il mercato cinese pronto ad una nuova crescita



Il Salone dell’auto di Pechino si avvia verso la conclusione dopo alcuni giorni caratterizzati da presentazioni, anteprime esclusive e debutti molto attesi da tutti gli appassionati del mondo delle quattro ruote. Tantissimi, infatti, sono stati i modelli che hanno visto le luci della ribalta proprio tra gli stand dell’evento fieristico di Pechino, uno dei più importanti al mondo riservato al settore dei motori anche solo se si considera l’importanza che il mercato cinese ha all’interno dell’intricato panorama internazionale motoristico.

L’evento di Pechino ha messo in mostra un mercato florido che possiede un grandissimo potenziale di crescita sia nel breve che nel medio-lungo periodo. Sebbene il primo trimestre dell’anno abbia messo in evidenza un leggero calo alla voce vendite con un -2% rispetto al 2011, il mercato cinese potrebbe spiccare, nei prossimi mesi, nuovamente il volo. Lo scorso anno si è raggiunti la cifra record di 14.5 milioni di unità vendute e la possibilità che nei prossimi anni questo limite possa essere nuovamente superato ci sono tutte stando a quanto affermano gli analisti di settore.

Nel 2012 – 2013 il paese crescerà dell’8%. Possibile quindi che anche il mercato dell’auto risentirà favorevolmente di questo dato.

Con redditi in salita ed un urbanizzazione sempre in crescita è realistico pensare che il valore attuale di 5cinesi  per ogni 100 abitanti possessori di auto che caratterizza la Cina (nei mercati sviluppati siamo a 30-50 ogni 100 persone) è destinato irrimediabilmente a salire da qui ai prossimi anni. Il mercato cinese rappresenta, pertanto, una grandissima fonte di sviluppo per tutte le più grandi aziende costruttrici che avranno la forza di penetrare all’interno dei confini cinesi.