Scuola guida esame patente 2011 / 2012: nuove regole



Con la riforma del codice della strada sono cambiate anche le modalità per prendere la patente di guida, infatti sono state introdotte delle normative che però non ancora entrano in vigore.

L’unica ad essere già valida è quella che concerne la guida di auto potenti per coloro che sono neopatentati e con tale termine si intende coloro che hanno la patente da meno di 1 anno.

Sono inoltre in vigore la prova pratica per il patentino ciclomotori e microcar e le nuove modalità su foglio rosa ed esami per le altre patenti e le novità sui normali certificati medici per rilascio e rinnovo della licenza di guida.

Il foglio rosa, infatti, non si può più prendere subito dopo aver fatto la domanda per la patente, ma bisognerà prima aver superato l’esame di teoria e solo dopo un mese si potrà effettuare la prova pratica di guida.

Tra le novità che invece sono in ritardo di applicazione ci sono quella riguardante la possibilità di prendere la patente a 17 anni e : l’obbligo di certificare sulla base di test clinico-tossicologici il non-abuso di alcool e il non-uso di droghe, imposto dalla riforma dal prossimo 13 agosto a chiunque debba conseguire per la prima volta una qualsiasi patente.

Per quanto riguarda l’esame teorico è già cambiato qualcosa perché ora le domande sono 40 a risposta secca e sono ammessi solo 4 errori.

Anche il certificato medico cambia la sua validità, infatti ora sarà valido solo per tre mesi e questo significa che la prova teorica non potrà essere fissata oltre questi tre mesi perché altrimenti occorrerà un nuovo certificato medico.

Inoltre l’Italia per adeguarsi alle normative europee dal 2013 dovrà introdurre la categoria B1 riservata ai quadri cicli non leggeri e quindi anche ad alcune auto elettriche.