Toyota, riparte la rincorsa alla leadership mondiale per il 2012





Siamo oramai giunto alla fine del 2011, un anno molto complicato non solo per il mercato dell’auto, che si va a chiudere registrando il sorpasso di Volkswagen ai danni di Toyota come primo costruttore di automobili al mondo. Un sorpasso in realtà già atteso da molti mesi visto e considerato gli ingenti problemi fatti registrare da Toyota a seguito del disastro che, nel mese di marzo scorso, ha colpito il Giappone. Toyota si è vista in netta difficoltà, soprattutto in primavera quando le prime difficoltà hanno iniziato a palesarsi in modo cosi tanto marcato da rendere chiaro a tutti che la leadership mondiale del settore auto sarebbe cambiate molto presto.

Ora però Toyota sembra essersi ripresa da questa situazione e sta già preparando il rilancio della propria offerta con l’obiettivo dichiarato di riconquistare il primo posto assoluto tra i costruttori d’auto al mondo. Il traguardo per il 2012 è quello degli 8.48 milioni di auto vendute. Tale risultato rappresenterebbe una crescita pari a circa il 20% rispetto a quanto la casa nipponica ha fatto registrare nei passati dodici mesi.
La produzione dovrebbe aumentare nei prossimi anni sino ad arrivare, nel 2013, a sfiorare quota nove milioni di auto realizzate all’anno. L’obiettivo quindi non è solo quello di tornare ai livelli del 2010 ma continuare a crescere puntando a raggiungere, o almeno ad avvicinarsi, a quota 9 milioni di auto vendute nel giro di 12 mesi. Un traguardo che la casa nipponica potrebbe raggiungere in un prossimo, anche non troppo lontano, futuro se la situazione tornerà ad essere quella di prima in tempi brevi.