Volkswagen Passat, la nuova generazione debutterà al Salone di Parigi 2014

Volkswagen Passat

I lavori di sviluppo sulla settima generazione della Volkswagen Passat, la segmento D dell’azienda tedesca, continuano. Stando alle ultime indiscrezioni, la nuova evoluzione dell’auto nata nel lontano 1973 sembra aver raggiunto uno stadio quasi definitivo tanto da spingere l’azienda a lasciar già trapelare la sede del debutto che sarà la prossima edizione del Salone dell’auto di Parigi, in programma tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre del 2014.

La nuova generazione della Volkswagen Passat sarà curata, dal punto di vista estetico, da Walter De Silva che, dopo il progetto della nuova Volkswagen Golf, avrà il compito di rinnovare il design della vettura restando, allo stesso tempo, fedele alla tradizione.

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici e meccanici, possiamo già affermare che la nuova Volkswagen Passat potrà contare su alcuni dei più interessanti motori di casa Volskwagen, come, ad esempio, l’ottimo 1.6 TDI BlueMotion che permetterà alla vettura di diminuire drasticamente i valori di consumi di carburante ed emissioni di CO2.

A tal proposito, la nuova piattaforma modulare MQB che si trova alla base del progetto della nuova Volkswagen Passat permetterà alla berlina di ottenere una diminuzione di consumi ed emissioni, rispetto alla generazione attuale, pari ad almeno il 10%. A questa diminuzione, si dovrà aggiungere l’utilizzo, da parte della nuova Volkswagen Passat, di motori più recenti e di tecnologie più efficienti, come un nuovo cambio automatico e, probabilmente, il sistema di disattivazione dei cilindri che potrebbe essere adottato da alcune unità TSI.

La gamma della nuova Volkswagen Passat comprenderà anche un’interessante versione GTD da almeno 250  CV ed una variante ibrida dotata di motore 1.4 TSI e di un’unità elettrica.

Volkswagen Passat