Volvo V60 ibrida plug-in: scheda tecnica, foto e video

volvo1

La Volvo V60 ibrida plug-in è la prima auto con un’unità elettrica plug-in che è stata affiacata ad un motore diesel. Una vettura che però ha un prezzo alto, prenotabile dall’inizio del 2012, avrà un costo di 57.000 euro. Realizzata in collaborazione con Vattenfall, che è la principale azienda energetica della Svezia, la Volvo V60 ibrida plug-in è dotata di un cinque cilindri di 2,4 litri sovralimentato in grado di scaricare una potenza di 215 cavalli e una coppia massima di 440 Nm abbinato a un cambio automatico a sei rapporti,con motore elettrico da 70 cavalli posizionato sull’asse posteriore e alimentato da una batteria agli ioni di litio da 11,2 kWh.

Tre le varie opzioni di guida Pure, Hybrid e Power, che corrispondono a un diverso comportamento della vettura. La prima, la modalità Pure, consente di viaggiare in modalità elettrica senza l’ausilio del motore diesel, con zero emissioni allo scarico e un’autonomia massima di 50 km. La seconda sfrutta la propulsione ibrida con un’impostazione generale orientata al massimo contenimento dei consumi e delle emissioni, che si attestano rispettivamente su 1,9 l/100 km e 49 g/km di CO2, con un’autonomia che raggiunge i 1.000 km.

La Power, consente invece di sfruttare la piena forza dei due motori operanti in sinergia, dando modo al guidatore di contare su una potenza complessiva di 285 cavalli e una coppia di 640 Nm, per un’accelerazione da 0 a 100 km/h in poco più di 6 secondi. La Volvo V60 ibrida plug-in ha un solo colore della carrozzeria, l’Electric Silver, abbinato a interni con rivestimenti in pelle nera e impuntura a contrasto, corredate da inserti in legno di colore grigio-blu.

httpv://www.youtube.com/watch?v=rMvSgf6c314