Addio cavi, arriva la ricarica wireless per le auto elettriche

Le auto elettriche sono sempre più diffuse, moderne e performanti, ma sono legate ad alcune tecnologie e soluzioni tecniche non propriamente all’avanguardia, come i cavi di ricarica, presto però le cose potrebbero cambiare.

ricarica wireless per le auto elettriche
Photo by distelAPPArath – Pixabay

Si sta avvicinando un ulteriore balzo evolutivo per le auto elettriche, ovvero la ricarica senza fili. La tecnologia wireless c’ha abituati ad una gran bella comodità e ha impattato fortemente sulle nostre abitudini, in diversi ambiti, presto potrebbe debuttare anche nel mondo delle auto.

Di ricarica wireless per le auto elettriche in realtà si parla ormai da diversi anni, ci sono parecchi progetti in merito, come quello di avere dei tratti stradali, più o meno estesi, in grado di trasmettere direttamente energia alle vetture che vi transitano.

In Italia il progetto di ricarica wireless va invece in un’altra direzione, si chiama “Arena del Futuro” e punta a potenziare e rinnovare la ricarica domestica.

Molti soggetti, guardano a questo approccio con interesse, certo non ultime le Università, che hanno condotto studi approfonditi a riguardo. La svedese Chalmers, ad esempio, sostiene di poter trasmettere fino a 500 MW di potenza, arrivando quasi al 100% di efficienza, grazie ad una ricarica senza fili.

Ricarica wireless per le auto elettriche e problemi di efficienza

ricarica wireless per le auto elettriche
Autore: GoranH / Pixabay

Quello che frena o quantomeno rallenta l’implementazione e la diffusione di soluzioni wireless per la ricarica delle automobili è che queste, specie nel caso di ricarica domestica, si sono dimostrate fino a questo momento scarsamente efficienti.

Se paragonata con la classica ricarica tramite cavo, quella wireless è poco competitiva, ma le cose forse stanno per cambiare. Gli standard stabiliti dalla SAE International (Society of Automotive Engineers) potrebbero superare definitivamente questa criticità.

Ricarica wireless per le auto dal 2024

Grazie ad un lungo e complesso lavoro portato avanti dalla Wireless Power Transfer & Alignment in collaborazione con alcuni dei maggiori brand e protagonisti della mobilità elettrica, è stato possibile identificare nuovi e performanti approcci per sviluppare la ricarica in modalità wireless.

La soluzione che pare maggiormente promettente, anche in tempi rapidi, è il Differential Inductive Positioning System (DIPS), che va ad allineare nel modo migliore vettura e pad.

Lo standard scelto è il SAE J2954, ovvero Wireless Power Transfer (WPT) for Light-Duty Plug-in/Electric Vehicles and Alignment Methodology, sul quale si è iniziato a lavorare nel 2020 e che ora appare maturo per il suo debutto in grande stile, visto che ha già raggiunto una percentuale di efficienza molto interessante, che si attesta attorno al 93%.

Lo standard SAE J2954 punta a rendere semplice, oltre che efficiente, la ricarica dei veicoli elettrici. Caricare l’auto, in moodo rapido e performante, sarà facile come parcheggiarla, questo grazie all’impegno di un nutrito team di ingegneri che ha deciso di adottare il metodo di allineamento DIPS, risolvendo quello che fino a quel momento era l’anello mancante per arrivare ad una soluzione del problema.

Ora i tempi per la commercializzazione e quindi per la definitiva diffusione della ricarica wireless per i veicoli elettrici sono finalmente maturi.

Tramite i nuovi standard la ricarica senza fili sarà facile ed automatica e potrebbe fare la sua comparsa già nel 2024 in delle infrastrutture pubbliche.

La definizione di un unico standard farà fare un enorme passo in avanti al settore, ma bisognerà attendere qualche mese perché le case automobilistiche prendano visione nel dettaglio dei nuovi standard, ed inizino effettivamente ad adottarli.