Alfa Romeo Giulietta: la vera regina alla conquista del mondo

Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile
17/04/2010

Sono stati tanti i giornalisti, provenienti da tutto il mondo, che hanno ammirato la nuova Alfa Romeo Giulietta sul circuito di Balocco.

Sbirciando tra le testate estere abbiamo notato che sono tanti i pareri positivi sulla nuova vettura del Biscione, e questo dato è più che rincuorante perché la Giulietta deve convincere non solo gli italiani all’acquisto, ma anche clienti esteri, che permetterebbero all’Alfa Romeo, in caso di vendite elevate, di risollevarsi dalla precaria situazione attuale.

I settimanali e mensili del settore americani hanno particolarmente apprezzato lo sterzo, considerato molto “preciso e lineare”. Motor Trend, per esempio, ha potuto testare la 1.4 MultiAir e la 2.0 JTDM da 170 cavalli e dalla recensione si legge che una volta provata “l’Alfa DNA in ‘D’ non ritornerete più in ‘N”.

La rivista inglese CAR sostiene invece che la Giulietta è “la prima Alfa Romeo, dopo tanto tempo, che va meglio di come appare”. Buone notizie anche dai francesi di L’Argus de l’Automobile, che sostengono che “la calandra è deliziosamente retrò, il profilo da coupé e il retro è caratterizzato da gruppi ottici deliziosi”, anche se si lamentano dei materiali utilizzati per gli interni e per la plancia.

Buone recensioni per la Giulietta anche dagli spagnoli di km77.com, che hanno provato la 1.4 MultiAir da 170 cavalli e la 2.0 JTDM.