Alfa Romeo, in sviluppo una nuova piattaforma a trazione posteriore?

Il futuro del brand Alfa Romeo potrebbe essere ben più roseo di quanto ci si potesse immaginare. Il gruppo aziendale Fiat Chrysler starebbe, infatti, lavorando alacremente al rilancio del marchio attraverso lo sviluppo di una nuova piattaforma a trazione posteriore da cui dovrebbero nascere i nuovi progetti della casa, come la nuova segmento D Alfa Romeo Giulia, che verrà declinata sia in versione tre volumi che in versione station wagon. Quest’indiscrezione, se confermata, andrebbe  a smentire i rumors precedenti che indicavano nella piattaforma CUSW, la stessa dell’Alfa Romeo Giulietta, la base di partenza della nuova Giulia.

La piattaforma CUSW è, al momento, una delle più utilizzate da Fiat Chrysler. Oltre alla già citata Alfa Romeo Giulietta, infatti, da varianti della stessa piattaforma sono state sviluppate anche la Dodge Dart, la nuova Jeep Cherokee, la nuova Chrysler 200, che debutterà a gennaio 2014, e la berlina Fiat Viaggio, riservata al solo mercato cinese.

Questa nuova piattaforma a trazione posteriore permetterà all’azienda italiana di entrare prepotentemente all’interno del segmento premium. I nuovi prodotti del marchio Alfa Romeo potrebbero confrontarsi ad armi pari con i ben più rodati veicoli BMW, Audi e Mercedes. Da questa nuova piattaforma dovrebbero nascere anche altri modelli del gruppo italo americano come la nuova Chrysler 300 e la nuova Dodge Charger.

Se i piani di sviluppo dovessero essere approvati, i primi prodotti derivati da quest’inedita piattaforma potrebbero iniziare ad arrivare sul mercato già nel 2015.

Continuate a seguire Automobili10.it per restare in contatto con tutte le novità legate al mondo Alfa Romeo ed alla nuova piattaforma a trazione posteriore del gruppo Fiat Chrysler.

AlfaRomeoGiuliettaSportiva_01

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica