Aston Martin, accordo con Daimler in vista?

Il futuro di Aston Martin, che dallo scorso anno è controllata da  Investindustrial, cordata guidata da Andrea Bonomi, ex numero 1 di Ducati, potrebbe essere caratterizzato da un’interessante partnership con Daimler che potrebbe offrire alcune importanti tecnologie che verrebbero utilizzate sulle prossime produzioni della casa costruttrice britannica.

Nonostante il rilancio di immagine seguito al cambio di proprietà, Aston Martin continua a far affidamento su diversi elementi meccanici che risalgono al periodo in cui il marchio era gestito da Ford. La necessità di ammodernare alcuni elementi fondanti delle vetture, sta spingendo Aston Martin a cercare nel gruppo Daimler e nelle tecnologie utilizzate da Mercedes una nuova base da cui dar vita alle future produzioni della casa.

La nuova proprietà di Aston Martin dichiarò, a suo tempo, di voler investire moltissimo nel marchio e l’accordo con Mercedes potrebbe rappresentare il primo vero passo verso questa direzione.

Da casa Mercedes, o più in generale dal gruppo Daimler, Aston Martin potrebbe ereditare i potenti, e tecnologicamente all’avanguardia, motore V8 e V12 utilizzati sia sulle vetture con marchio Mercedes che sulle ancora più sportive AMG. Un altro elemento tecnologico che attirerebbe le attenzioni di Aston Martin sarebbe il cambio automatico a doppia frizione 7G-Tronic, una delle punte di diamante del gruppo tedesco.

Almeno per il momento, nonostante i pressanti rumors emersi in queste ore, non vi sono ancora conferme ufficiali in merito ad un possibile accordo tra Aston Martin e Daimler. In ogni caso, già nel corso delle prossime settimane, la situazione potrebbe iniziare ad assumere carattere più chiari. Continuate a seguire Automobili10.it per restare in contatto con tutte le novità legate al futuro di Aston Martin.

2013_aston_martin_db9_update_overseas_02_1-0919

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica