Auto keyless, attenzione c’è un trucco per rubarla

Le auto keyless, ovvero senza la tradizionale chiave per la messa in moto sono qualcosa di molto comodo e moderno, ma come spesso capita c’è anche un risvolto della medaglia e in questo caso è relativo alla sicurezza.

Auto keyless
Autore: PublicDomainPictures / Pixabay

Sono purtroppo in forte aumento i furti di auto dotate di sistema keyless, in particolare il dato si riferisce all’Inghilterra, primo Paese ad aver dato l’allarme, ma tutte le vetture di questo tipo, in ogni parte del mondo, sono potenzialmente a rischio.

Il problema è che si sta rapidamente diffondendo tra i malintenzionati il sistema ribattezzato come “Relay Attack“, che consente ai ladri di aprire e avviare una vettura in modo sorprendentemente rapido, tanto che secondo le autorità inglesi più del 90% dei furti d’auto viene effettuato ormai proprio con questo metodo.

Dal 2021 ad oggi i furti di auto sono aumentati del 25% e in buona parte proprio la diffusione di questo nuovo approccio potrebbe spiegare questo significativo e preoccupante incremento.

In cosa consiste il Relay Attack

Auto keyless
Autore: RJA1988 / Pixabay

Il Relay Attack prevede che i ladri siano almeno in due, uno nei pressi dell’auto e l’altro nelle vicinanze della chiave elettronica, quest’ultimo sarà dotato di dispositivi wireless per individuare e agganciare il segnale della chiave, stabilita la connessione, il complice cercherà di aprire la portiera manualmente, generando così la richiesta di sblocco della chiusura.

In teoria, le auto dovrebbero ostacolare operazioni di questo tipo, ma nei fatti spesso il sistema risulta vulnerabile e il problema è ampliato dal fatto che l’autenticazione del codice di sblocco permette non solo di aprire la portiera, ma anche di mettere in moto la vettura e di conseguenza di potersela portare via senza nessuna fatica.

Stando ai dati raccolti dalla Allgemeiner Deutscher Automobil-Club, corrispettivo tedesco della nostra Aci, le vetture più facili da violare con questa tecnica sarebbero le Bmw e le Peugeot, anche se nessuna auto keyless, indipendentemente da marca e modello può dirsi al sicuro.

Auto keyless, i dispositivi per rubarle si trovano online

A complicare parecchio le cose c’è il fatto che gli apparecchi elettronici per effettuare il cosiddetto Realy Attack, si possono acquistare online a partire da 100 euro.

Se ci si orienta su modelli particolarmente performanti e dotati di accessori, il costo può aumentare parecchio, ma per chi ruba auto si tratta comunque di un investimento irrisorio.

Nonostante i tentativi di vendita di questi dispositivi, spesso di produzione cinese, vengano individuati e si cerchi di limitarli il più possibile, molti portali di e-commerce continuano a proporli, tra questi anche colossi come Amazone ed Ebay, oltre ovviamente ad Alibaba. In alcuni casi vengono pubblicizzati anche con tanto di istruzioni per il loro utilizzo illecito.

Nel mentre la sicurezza percepita relativamente al sistema keyless è chiaramente crollata a picco. Ci sono però per fortuna alcuni accorgimenti che possono riportarla a livelli più che accettabili, ad esempio acquistare una custodia appositamente studiata per schermare il segnale della propria chiave elettronica, anche questa si può facilmente trovare online, in genere a partire da appena 10 euro.