Auto polizia GeoWeb Sud: più tecnologia per la polizia stradale

Un’altra freccia tecnologica è stata aggiunta al potente arco della legge.

Con il progetto Geoweb Sud si spera infatti di ridurre i tempi di intervento degli automezzi della polizia, e di permettere agli agenti di effettuare i controlli su  targhe, documenti di identità, porto d’armi e permessi di soggiorno.

Con un’investimento complessivo di 800,000 euro i COA, Centri operativi autostradali, di Napoli , Lamezia Terme, Sala Consilina e Bari.

A bordo delle auto, dov’è già installato una sorta di Geoweb,  verrà aggiornata e potenziata l’applicazione informatica e il suo software.

In questo modo le volanti avranno libero accesso alle banche dati, compresa quella della Motorizzazione Civile.

Inoltre presso il Centro di elaborazione dati della Polizia Stradale di Napoli verrà attivato un software che gestirà la flotta veicoli in modo da poter ottimizzare al meglio le risorse.

Questo programma fa parte dell’Obiettivo Convergenza, quest’ultimo appartiene ad una rete che collega 4 regioni tra loro, la Calabria, la Campania, la Puglia e la Sicilia per renderle per rendere le loro strade più sicure.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica