BMW Concept Active E, l’auto elettrica in casa BMW

Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile
17/12/2009

La famosa casa produttrice d’auto BMW al salone d’esposizione di Detroit presenterà la Concept ActiveE. Si tratta della prima BMW con motore elettrico, seconda per quanto riguarda il panorama mondiale, dietro alla Mini E.

La Concept ActiveE sarà una serie limitata, per il semplice motivo che si deve prima sperimentare su strada. Ma ben presto la ActiveE sarà accompagnata da un’altra macchina elettrica della stessa marca: la BMW Megacity.

La nuova ActiveE è stata definita semplice da guidare, anche se è a trazione elettrica. L’abitacolo dell’auto ospita 4 persone ed offre un bagagliaio di 200 litri.

Nonostante sia un motore elettrico, la macchina è molto potente, 170Cv e 250Nm di coppia massima. Per intenderci, la macchina è capace di raggiungere i 60km/h da fermo in poco più di 4 secondi, mentre i 100km/h in 9 secondi. Ovviamente come ogni BMW la trazione è sulle ruote posteriori e la velocità massima del veicolo è di 145km/h.

La Conceptc Active si riconosce per i suoi cerchi di lega da 18” e per il nuovo paraurti posteriore. Nuova di zecca la verniciatura Liquid White metallica, intrecciata con il colore Electric Blue.

Anche gli interni sono colorati in bianco e in blu. Al posto del solito tachimetro quelli della BMW hanno inserito uno strumento che misura la batteria e altri indicatori riguardanti l’energia dell’auto.

Le batterie che fanno funzionare le auto sono state sviluppate in collaborazione con SB LiMotive e hanno un’autonomia di quasi 160km, con una funzione che consente di aumentare o minimizzare l’uso della batteria dovuto alle variazioni climatiche e la macchina offre anche un sistema di raffreddamento a liquido dedicato.

Una delle grandi innovazioni è sicuramente il fatto che quando viene rilasciato il pedale dell’acceleratore il motore recupera energia.

Per i sistemi di sicurezza sulla Concept ActiveE non c’è nessun problema, visto che l’auto è munita di DSC ed EPS.

I tempi di ricarica dell’auto sono differenti a seconda del paese: per il tipo Europeo con un impianto di 230/240 Volts e 50 Ampere ci voglio 3 ore, mentre in America ce ne vogliono 4,5 per colpa degli impianti a 32 Ampere.

Infine tutta l’elettronica di bordo, compresi anche il clima è gestito da queste batterie che si ricaricano. Piccola chicca è il BMW ConnectedDrive: il quale consente di avviare il riscaldamento o il condizionamento tramite un telefono cellulare o un timer, in modo da avere la macchina calda o fredda, a seconda dell’evenienza, mentre è in carica.

 

bmw concept active E

 

bmw concept elettrica active E galleria immagini