Bonus colonnine elettriche per privati: a quanto ammonta e come averlo

Bonus colonnine elettriche per i privati per l’anno 2024 a quanto pare ormai non più essere una speranza, ma una certezza. Notizia delle ultime ore l’approvazione da parte del Governo italiano che vede l’approvazione degli incentivi volti ad un’agevolazione per i privati che vogliano installare colonnine di ricarica presso le proprie utenze. Vediamo in cosa consiste il beneficio fiscale 2024 e come ottenerlo.

Bonus colonnine elettriche per privati: a quanto ammonta e si ottiene
Photo by falco – Pixabay

Bonus colonnine ricarica per privati: arrivata la firma

Il mercato delle vetture elettriche, complice l’innalzamento dei costi dei carburanti tradizionali, sta subendo un a vera e propria impennata, anche nell’avvio del 2024. Tra qualche settimana poi assisteremo all’avvio degli incentivi statali messi a disposizione dal Governo, per poter provvedere agevolmente all’acquisto di vetture a basso impatto ambientale.

Consumatori quindi soddisfatti della firma apposta nelle ultime ore, al tanto atteso Bonus colonnine, fruibile per quegli impianti che verranno posizionati nelle parti comuni dei condomini, o presso le proprie abitazioni. La misura messa a punto dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy è volto di rimbalzo, oltre che a fornire un sostegno economico ai cittadini che intendano affrontare la spesa dell’improntare una colonnina di ricarica auto, anche ad incentivare l’acquisto di vetture elettriche.

Bonus colonnine elettriche per privati: a quanto ammonta e si ottiene
Photo by Joenomias – Pixabay

A quanto ammonta l’incentivo colonnine

All’origine il bonus riguardante le colonnine domestiche, ha potuto vantare di un finanziamento pari a 40 milioni di euro nel 2022, replicato poi nel 2023, e oggi nel 2024. L’incentivo fiscale viene definito attraverso

l’articolo 1 comma 1 lettera a) del DPCM 4 agosto 2022 e dal successivo decreto Milleproroghe relativo all’anno 2023 (art. 12 comma 3).

Il documento stabilisce che per l’acquisto e relativa installazione delle nuove colonnine di ricarica aventi una potenza standard meno di 22 meglio definiti  anche come wallbox, vengano erogati incentivi, se utilizzate per usi domestici. Il bonus colonnine riservato a privati, consiste in un contributo pari all’80% del prezzo di acquisto della colonnina, con in aggiunta in costo della posa in opera.

Il limite massimo è stato fissato a 1.500 euro per persona fisica residente sul territorio italiano. Il limite di spesa sale fino a 8 mila euro, nel caso in cui si tratti di posa in opera su superfici comuni, condominiali. Resta inteso inoltre che ogni beneficiario potrà avanzare domanda di contributo per una sola colonna.

Bonus colonnine elettriche per privati: a quanto ammonta e si ottiene
Photo by andreas160578 – Pixabay

Come inoltrare la domanda

Per avere accesso al bonus colonnine di ricarica riservato alle persone fisiche, si dovrà inoltrare la propria istanza, presentando:

  • copia delle fatture elettroniche relative all’acquisto della struttura
  • copia del proprio estratto conto che evidenzi la movimentazione del pagamento
  • relazione relativa all’investimento eseguito
  • certificazione di conformità, redatta da un istallatore abilitato.

Tale incentivo sarà conseguentemente un ulteriore volano per l’economia del comparto delle vetture elettriche nel nostro Paese, che seppure in crescita, non tiene il passo di certo, con il resto dell’Europa. Avere a disposizione una colonnina di ricarica in ambito domestico sarà molto comodo e andrà ad agevolare i rifornimenti, talvolta resi difficoltosi dal raggiungimento del punto di ricarica, o dai noiosi tempi d’attesa.

Colonnine elettriche, arriva il bonus 2024: foto e immagini