Carburanti, arrivano nuovi incentivi per GPL e Metano

Se i prezzi di carburanti come benzina e diesel continuano a crescere, c’è da segnalare il ritorno, seppur in maniera minore dal punto di vista globale, degli incentivi per la realizzazione di impianti GPL e Metano.

Questo nuovo contributo varrà in 600 comuni e soltanto per le auto classificate Euro 2 ed Euro 3 immatricolate dopo l’1/1/1997. Il finanziamento stanziato ammonta ad un totale di 1.785.309,26 euro e, stando alle stime realizzate, permetterà di eseguire un totale di circa 4500 passaggi, incentivati, di vetture ad alimentazione a gas.

Visto e considerato l’esiguo valore del fondo stanziato per questa nuova campagna di incentivi, è facile immagine che il bonus dedicato a chi deciderà di passare a sistemi di alimentazione alternativi sia destinato a durare soltanto per poche settimane obbligando, di fatto, tutti gli interessanti ad accelerare i tempi per avviare le pratiche.

Ecco un breve estratto di quanto dichiarato, in un intervento riportato dal sito de LaRepubblica, da Alessandro Tramontano, Presidente del Consorzio Ecogas che rappresenta, per la questione, il referente del Ministero, in merito dal ritorno degli incentivi su Metano e GPL

“Considerando l’esiguità del fondo allo scopo di permettere un maggior numero di trasformazioni incentivate, è stato concordato…. di mantenere un incentivo finale all’utente di pari importo a quello previsto dalle precedenti edizioni e dagli incentivi MSE (€ 500 per il GPL e € 650 per il metano), ma di comporre il contributo nel seguente modo: 150 € di sconto da parte dell’installatore sul listino prezzi massimi nazionale (MSE 2008/2011) e 350 € GPL/500 € metano di contributo erogato da ICBI”

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica